Campionato Italiano grappling No Gi 2017

16
Set

Nello splendido contesto del palapellicone di Ostia, si è svolto domenica 28 Maggio scorso, il 10′ campionato italiano di grappling no gi, a cura della FIGMMA, sotto l’egidia della UWW.
Solita ottima organizzazione dello staff capitanato dal presidente Saverio Longo e dal vicepresidente Vito Paolillo ed orari più umani per noi, che pernottiamo tutti a Roma, complice l’allenamento insieme ad alcuni membri della nazionale, svoltosi sabato 27 ospiti alla palestra del mio amico Alessandro Frezza.
Portiamo a casa ancora una volta l’oro a squadre, con 7 ori, 5 argenti e 5 bronzi totali.
Di seguito le performances degli atleti “livornesi”:

Valentina “Cinghi” Lubrano – Oro -58 clA
Una sola avversaria per Valentina, ormai punto di forza e certezza reale per il nostro team.
Proietta in testa e braccio, cattura la gamba e passa la guardia. Prende la schiena e finalizza in mata leao.
Ottima prova!

Marco “Zio Paperone” Gavino – bronzo veterans -71 – bronzo senior cl A -71
Nonostante Marco sia molto severo con se stesso, io da coach lungimirante (nonchè bello da far invidia) vorrei porre l’attenzione su questo figuro che non manca mai un allenamento, compete sempre anche in categorie non sue e porta avanti un ottimo lavoro da coach, formando buoni atleti che fanno ottimamente sperare per il fututo.
6 lotte totali per lui, 2 nei veterans e 4 nei senior, buona condizione atletica ed un pò troppa tensione che lo limita nelle idee.
Nel complesso prova più che dignitosa.

Gianluca “Padre Pio” Redaelli – Oro cl A -77
Al solito è concentrato e determinato come non mai. Non gareggia nella veterans stavolta, ma fa 3 lotte nei senior non subendo neanche un punto a sfavore. Vince la prima lotta per ghigliottina, la seconda 4-0 contro un bravo Maicol Benetti (bronzo) e la finale con 2 takedown sull’amico fiorentino Massimo Salvatore.
Una sicurezza ed una seria ipoteca sul prossimo posto in nazionale.

Jacopo “Peter” Pasquini – Oro -84 cl A
4 lotte e 4 finalizzazioni per Jacopo, mai visto cosi determinato e splendente. Questo successo arriva dopo l’oro al Napoli Challenge nelle marroni, l’oro al Pistoia Challenge e l’oro al London Open, in una annata per lui da incorniciare.
Gli avevo chiesto concentrazione e cattiveria agonistica, lui risponde con 4 finalizzazioni, dominando tutte le lotte con tecnica sopraffina e pulizia stilistica da cintura nera.
Cintura nera che arriva strameritatamente direttamente sul podio.
Orgoglioso di lui!

Giuseppe “Pino” Volo – Argento -100 cl A
Al solito, una colonna portante del team. Vince i quarti e la semifinale sempre con avversari tosti e fisici, nonchè di molto più giovani delle sue 45 primavere. Marchio di fabbrica, la sua deep half guard.
Viene fermato solo in finale per 2-0 da un Igor Nencioni in ottima forma.
Bravo!

Leonardo “Johnny Storm” Bartelletti – Oro – 71 cl B
Obbligatorio il salire di temperatura per essere la “Torcia” dei Fantastici 4. Questo è quello che vogliamo da lui e dai suoi 18 anni.
Non ce ne è per nessuno, 2 lotte e 2 finalizzazioni, 1 triangolo ed una kimura al piede, lo relegano sul gradino più alto del podio.
Prossima gara sarà in serie A.
Una garanzia per il futuro!

A.S Wilson Stagnari, anzi, Alessandro “Wilson” Stagnari (Tiè) – Argento -77 cl B
Tra i numeri 1 quanto a presenze in palestra. Low profile and high performance come sempre. Doveva lavorare ed era in forse fino all’ultimo, gestendo uno stabilimento balneare. Ci fa la sorpresa, carica in macchina Leonardino (che lavora con lui), dorme in macchina e si presenta al Palapellicone a 72 kg.
E’ il più leggero della categoria, ma vince benissimo 2 lotte, con una finalizzazione ed una vittoria ai punti. Perde ai punti la finale, con un avversario molto fisico.
La sua migliore annata da quando lo conosco!

Andrea Bartelletti – Oro Veterans -77 D, argento veterans -84 D
Fa due categorie per mancanza di avversari, vince una lotta e perde la seconda.
Mi piace rimarcare lo spirito con cui ha ripreso ad allenarsi, si è inserito nel gruppo, è il principale sponsor di suo figlio Leonardo ed è diventato un lottatore di tutto rispetto, nonostante il passato da striker di buon livello.
Sei un grande e non temere, ti troveremo un soprannome a breve….eheh

Giulia “Peal Puppies” Badalamenti – Oro -71 cl D e Argento +71 D
Buona prova della ragazza siciliana che si allena con Paolo Valguarnera e Ruben Stabile.
Combatte nel pomeriggio e nonostante sia al palazzetto dalla mattina presto conquista un oro di categoria ed un argento nella categoria superiore.
Brava

Paolo “Pablo” Valguarnera – Oro -84 D
4 lotte per Paolo, che combatte per ultimo in assoluto. Fa valere il suo buon gioco di grecoromana in piedi e porta a casa un ottimo oro.
Solido e determinato, anche quando è successo di dover vincere alla monetina.
Bravo!

Altre medaaglie sono arrivate dalle belle prestazioni dei ragazzi di Pisa: Carlos Miguel Malucchi cadetti serie D -76kg bronzo;
Alessandro Balestri senior serie D -71kg argento
Romualdo Vitale senior serie D -100kg bronzo
Simone Casini senior serie B -92 kg argento

Colgo l’occasione per fare i complimenti al mio amico Igor Nencioni, oro con una ottima prestazione nei -100 cl A e al suo Livorno Fight Team, altra accademia dove insegno, per il secondo posto nella classifica a squadre, grazie anche alle ottime prestazioni di Virginia Barbaro (Oro -53A) e Maicol Benetti (Bronzo -77A).
Due società livornesi al primo e secondo posto del podio…..Non male!;)